Tour capitali baltiche

Tour capitali baltiche: il fascino dei confini nord-orientali d’Europa

 

Lasciatevi avvolgere dalla magica atmosfera delle capitali baltiche, tra loro così diverse, sospese tra il Nord scandinavo e l’Oriente slavo, in compagnia della nostra guida parlante italiano. L’itinerario si sviluppa tra le tre capitali: Vilnius, Riga e Tallinn, non tralasciando altre località d’interesse culturale, storico e naturalistico. Dalle atmosfere medioevali del castello di Trakai al misticismo della Collina delle Croci, presso Šiauliai, in Lituania, dal parco naturale della Gauja, presso Sigulda, in Lettonia, alle spiagge di sabbia bianca del mar Baltico, in Estonia.

Trasferimenti in minivan privato o bus gran turismo, hotel centrali e confortevoli, una guida italiana a disposizione per tutta la durata del tour!

I GIORNO:  ITALIA – KAUNAS

Arrivo all’aeroporto di Kaunas e incontro con la guida locale. Breve tour panoramico e trasferimento in hotel. Cena e pernottamento.

Kaunas, seconda città della Lituania per dimensioni e numero di abitanti e capitale provvisoria della Repubblica dal 1920 al 1940, sarà capitale europea della cultura nel 2022. Per l’occasione la città ha rilanciato con forza la propria immagine. D’altro canto il ruolo di Kaunas, nel secolo scorso, è stato fondamentale nel riportare la Lituania nel contesto europeo. Qui furono attivi i più strenui oppositori del regime sovietico, come Romas Kalanta, e il movimento del Sąjūdis, che riportò il paese all’indipendenza durante la seconda metà del Novecento.

Il castello di Kaunas

A Kaunas la città vecchia è particolarmente vivace, soprattutto nel week-end, ed è davvero piacevole passeggiare attraverso la Viniaus gatvė, tra le numerose terrazze, allestite sul lungo viale che congiunge la piazza del Municipio al viale della Libertà (in lituano: Laisvės alėja).

II GIORNO: KAUNAS – RUMŠIŠKĖS – VILNIUS (100 km)

In mattinata visita della città vecchia con il castello, del XIII secolo, la piazza del municipio con la casa del comune, conosciuta altresì come cigno bianco, l’imponente cattedrale in stile gotico, la chiesetta in mattoncini rossi dedicata al granduca Vytautas il Grande, il Viale della Libertà, la chiesa neobizantina di San Michele Arcangelo, denominata Soboras. Pranzo libero.

Subito dopo pranzo trasferimento in autobus a Vilnius.

Durante il tragitto sosta al museo etnografico all’aperto di Rumšiškės, un luogo in cui natura e cultura si intrecciano fornendo al visitatore un’immagine della vita quotidiana della provincia rurale lituana del XVIII-XIX secolo. Partenza per Vilnius (circa 70 km). Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

Il museo etnografico all’aperto di Rumšiškės si trova a circa 30 km da Kaunas. Qui sono state raccolte cassette in legno tipiche della tradizione rurale, all’interno delle quali è possibile perfino entrare e curiosare, per capire come si viveva un tempo in Lituania nelle campagne. L’esposizione si basa sulla suddivisione tradizionale delle province lituane: Alta Lituania, Samogizia, Piccola Lituania (o Lituania Minore), Zuchìa e Suvalchìa.

 III GIORNO: VILNIUS – TRAKAI (30 km)

Visita guidata della città in compagnia della nostra guida: l’elegante cattedrale in sitle neoclassico dedicata ai Santi Stanislao e Vladislao, i resti dell’antico castello medievale di Gediminas, la città vecchia con l’università, il palazzo della Presidenza, la piazza del municipio, l’angolo gotico, costituito dalle chiese di Sant’Anna e San Francesco (detta anche dei Bernardini), e il museo dell’ambra, dove sono esposti diversi esemplari di questa resina, talora definita l’oro del baltico. Pranzo libero. Nel pomeriggio escursione a Trakai, antica capitale del Granducato di Lituania.  Visita del famoso castello insulare e del museo all’interno delle mura. Rientro a Vilnius in autobus. Cena in ristorante tradizionale. Pernottamento in hotel.

Vilnius è, tra le capitali baltiche, senz’altro la più singolare, quanto meno dal punto di vista geografico. Non solo è lontana dal mare più di 300 km, ma è anche piuttosto periferica rispetto al resto del paese. Si trova infatti a pochi km dal confine con la Bielorussia, lontano dal cuore del paese e dal resto delle altre città principali. Per fare un paragone alla lontana, è un po’ come se la capitale d’Italia fosse… Ragusa!

Il castello di Trakai faceva parte di un’ampia catena di fortificazioni che si estendeva da sud-est a nord-ovest. La fortezza aveva lo scopo di difendere il Granducato di Lituania dagli attacchi dei cavalieri teutonici. Il nemico mai ebbe ragione del fortilizio, assolutamente insepugnabile. Per accedere al maschio non solo occorreva raggiungere l’isola su cui si erge il castello, ma era necessario superare diversi livelli di mura in pietra e in muratura, costantemente difese da guardie armate. Il castello di Trakai, adagiato sull’isola più grande tra le tante che costellano il lago di Galvė, è senz’altro uno dei luoghi più visitati dell’intera Lituania, e forse uno degli oggetti più suggestivi da vedere nel tour capitali baltiche.

IV GIORNO: VILNIUS  – ŠIAULIAI (COLLINA DELLE CROCI)  – RUNDALE – RIGA (310 km)

Partenza in autobus per Riga. Durante il tragitto sosta alla Collina delle Croci, suggestivo luogo di preghiera sito presso un’altura frequentata fin dall’antichità dai primi cristiani del luogo. Si tratta di una meta di culto e di pellegrinaggio molto nota, visitata anche da Papa Giovanni Paolo II nel settembre del 1993. Pranzo in ristorante lungo la strada. Proseguimento in autobus e sosta a Rundale per l’escursione all’interno del palazzo barocco progettato dall’architetto di origine italiana Francesco Bartolomeo Rastrelli. Si potranno ammirare gli interni ed in particolare la sala bianca, la sala dorata e le camere da letto del duca di Curlandia. Al termine della visita, trasferimento in autobus alla volta di Riga. Arrivo e sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

La Collina delle Croci è un luogo di grande fascino e straordinaria suggestione. È situato nel nord del paese, a poche decine di km dal confine con la Lettonia. Luogo di religiosità e misticismo, fu visitato da papa Giovanni Paolo II nel settembre del lontano 1993. Ancora visibile, presso il colle, il palco da cui il Pontefice celebrò la messa in mondovisione.

Rundale è una località di eleganza settecentesca e incredibile fascino architettonico. Stupisce per la sua ubicazione: nessuno infatti si aspetterebbe un gioiello di arte barocca all’interno delle campagne lettoni, tra immense distese di colza e segale. Un paio di curiosità: furono ospiti del Duca di Curlandia, Ernst Joan Biron, tra gli altri, il barone di Munchausen, Giangiacomo Casanova e… l’alchimista Cagliostro!

V GIORNO: RIGA

In mattinata visita guidata della capitale lettone: il quartiere Liberty, dove sorgono magnifici edifici in stile Art Nouveau, molti dei quali sono opera del famoso architetto M. Eisentstain. Si proseguirà verso la città vecchia con il duomo, risalente all’inizio del 1200, l’arsenale, la cattedrale di S. Maria, del XIII secolo, le chiese di S. Pietro, S. Giacomo e S. Giovanni, i cosidetti “tre fratelli”, caratteristiche abitazioni dei mercanti della lega anseatica, il quartiere svedese con l’imponente Torre delle Polveri e i palazzi un tempo sede della grande e della piccola gilda. Pranzo libero.

Nel pomeriggio visita al grande mercato coperto risalente probabilmente all’epoca della fondazione della città. Il mercato è composto da 5 padiglioni per una superficie complessiva di 16000 mq. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

Riga è la più grande delle capitali baltiche e, forse, la più affascinante. Si estende lungo il fiume Daugava (noto anche con il nome russo di Dvina) ed affascina i visitatori non solo per la splendida città antica, ma anche per il quartiere Liberty, alla realizzazione del quale lavorò, tra gli altri, il grande architetto Michail Eisenstein.

Da non perdere a Riga, tra i siti di interesse artistico (e splendido esempio di Liberty), la cosiddetta casa del gatto, situata presso i palazzi dell gilde, nel cuore del centro storico.

 VI GIORNO: RIGA – SIGULDA – PÄRNU – TALLINN (300 km circa)

Partenza in autobus per Tallinn. Lungo il percorso sosta a Sigulda, presso il Parco Nazionale della Gauja, e visita all’antica fortezza di Turaida, costruito nel 1214 per volontà del arcivescovo e fondatore di Riga Alberto. Si visiterà la tomba della giovane Maja, la bella, ma sfortunata fanciulla, vissuta all’inizio del 1600, che si innamorò di Viktor, il giardiniere del castello e per lui perse la vita. L’escursione continua presso la vicina fonte dell’eterna giovinezza, dove Maja e Viktor solevano incontrarsi segretamente. Pranzo libero. Proseguimento in autobus per Pärnu, nota località balneare e termale del sud dell’Estonia, la cui lunga spiaggia si affaccia sul mar Baltico. Breve visita del centro storico.

Partenza in autobus, arrivo a Tallinn in serata e sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

Si tratta di una giornata di trasferimento attraverso le foreste incontaminate delle repubbliche baltiche. Gli osservatori più attenti non mancheranno di scorgere cervi, alci, scoiattoli e altri animali selvatici, nascosti nella penombra delle fitte foreste o nelle radure che le intervallano.

VII GIORNO: TALLINN – HELSINKI (88 km di navigazione)

In prima mattinata trasferimento in autobus al porto di Tallinn per l’imbarco sul traghetto diretto a Helsinki. Dopo circa due ore di navigazione è previsto l’arrivo nella capitale finlandese. Visita della città in compagnia della nostra guida. Si potranno ammirare la famosissima Chiesa nella roccia, la piazza del Senato con la cattedrale luterana in stile neoclassico, la cattedrale ortodossa della fine dell’Ottocento, la stazione centrale in perfetto Jugendstil tedesco. La visita proseguirà verso il parco della musica con il monumento dedicato al compositore locale Sibelius, la zona del porto, lo stadio olimpico. Pranzo libero. Tempo a disposizione in compagnia del nostro accompagnatore. Nel pomeriggio trasferimento al porto e ritorno a Tallinn in traghetto. Arrivo in serata. Cena e pernottamento.

L’escursione in Finlandia richiede una giornata intera. L’estensione a Helsinki in effetti può essere impegnativa, ma la distanza da Tallinn è talmente breve, da renderla un must del tour delle capitali baltiche. La traversata, di appena due ore, è piacevole e rilassante. Si tratta di un tratto di mare in genere molto calmo. Quindi a chi soffre di mal di mare possiamo dire… niente paura!

VIII GIORNO: TALLINN

In mattinata visita della città vecchia in compagnia della nostra guida. Si partirà dalla città alta, denominata Toompea, la torre Ermanno il lungo, il palazzo del parlamento, la cattedrale ortodossa di Aleksandr Nevsky, il duomo luterano, le numerose terrazze panoramiche che guardano verso il mare e verso il golfo di Finlandia. L’escursione continuerà nella città bassa, nota per la sua cinta muraria, la torre di Marghetita la grassa, la chiesa dello Spirito Santo, le sedi delle gilde e le case dei mercanti della Lega Anseatica. Si giungerà poi nella piazza del mercato, al centro della quale si erge il municipio quattrocentesco. Pranzo libero. Nel pomeriggio passeggiata all’interno del parco del Kadriorg, complesso residenziale a 2 km dal centro, fatto costruire dallo Zar Pietro il Grande per sua moglie Caterina. Rientro in hotel. Cena e pernottamento.

Tallinn è una città densa di fascino, storia e cultura. Si consiglia di visitarne i bastioni, dai quali lo sguardo spazia sui vicoli stretti e tortuosi del centro storico, e i belvedere, da cui si ammira il Golfo di Finlandia, dalla sommità di Toompea, come viene definita in estone la città alta.

IX GIORNO: TALLINN – ITALIA

Prima colazione in hotel. Trasferimento all’aeroporto e rientro in Italia.

 

Tour capitali baltiche, Kaunas, Lituaniaviaggi.com
Tour capitali baltiche, Kaunas, Lituaniaviaggi.com.

tour capitali baltiche Vilnius
Tour capitali baltiche, Vilnius, Lituaniaviaggi.com.
Tour capitali baltiche riga
Tour capitali baltiche, Riga, Lituaniaviaggi.com
Tour capitali baltiche, Tallinn, Lituaniaviaggi.com
Tour capitali baltiche, Tallinn, Lituaniaviaggi.com