La natura

646_1126969928874_6281544_n

LA NATURA

In Lituania vi sono 5 Parchi Nazionali: il Parco Nazionale dell’alta Lituania (Aukštaitijos Nacionalinis Parkas), della Zuchia (Dzukijos Nacionalinis Parkas), della penisola di Neringa (Kuršiu Nerijos Nacionalinis Parkas), della Samogizia (Žemaitijos Nacionalinis Parkas) e il Parco Nazionale Storico di Trakai. Le aree protette coprono il 15% del territorio nazionale. La penisola di Neringa, la città vecchia di Vilnius e i dintorni di Kernavė sono stati proclamati patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. I parchi nazionali e, in genere, i boschi della Lituania sono abitati da moltissime specie selvatiche, tra cui si annoverano alci, cervi, ermellini, lontre, lupi, volpi, scoiattoli, tassi e centinia di tipi diversi di uccelli. In estate, in modo particolare, in Lituania arrivano moltissime cicogne, di cui si registra qui e nella vicina Lettonia la maggiore presenza percentuale in Europa. Lungo la costa vivono inoltre colonie protette di cormorani, che da sempre attirano l’attenzione dei turisti. Numerosissime sono poi le cicogne. La Lituania è il luogo ideale per chi ama la  caccia. È permessa la caccia all’alce, al cervo, al daino, al capriolo, al cinghiale, alla volpe, alla lepre, al procione, al lupo, alla lince, alla beccaccia, all’anatra selvatica e ad altre numerose specie della famiglia dei gallinacei. Sono poi da menzionare gli animali da pelliccia, come il visone selvatico e il castoro, ugualmente cacciabili. Vi sono anche diversi esemplari di bisonte europeo.

Chi ama la pesca invece può scegliere tra 60 tipi di pesci, tra i quali si annoverano il persico, il pagello, il luccio, la tinca e la carpa. Contribuisce a mantenere inalterato il patrimonio ittico lo stato delle acque dei laghi, alcuni dei quali sono di origine glaciale, in molti casi ancora incontaminato.
flora e fauna in LituaniaGran parte della Lituania, ma in modo particolare la zona sud orientale, è coperta da abbondante vegetazione. Numerosissime le betulle, che si alternano ad aceri, pini, abeti, ontani, pioppi, tigli, querce secolari, come quella di Stelmužė, che vanta una circonferenza di oltre 12 metri, e tante altre specie vegetali. Bacche vividissime, frutti di bosco spesso esotici per chi viene dai paesi dell’Europa del sud (olivelli spinosi, mirtilli palustri, ribes neri e rossi) sono la delizia di chi ama la frutta selvatica.
Il sottosuolo della Lituania è relativamente povero di risorse. In Zuchia ci sono piccole miniere di ferro. Presso le località di Raseiniai e Varena vi sono delle cave di granito. Gesso e ghiaia (usata per il cemento armato) sono invece piuttosto abbondanti in tutto il paese. Non mancano poi le acque minerali e termali, soprattutto nella zona sud orientale del paese, come a Druskininkai e a Birštonas.